ALICE: il digital merchandising in farmacia

Scarica la presentazione del Progetto ALICEAlice per il visual merchandising in farmacia digitale

Tratto da: [PharmaRetail n. 29 del 27 giugno 2016]

ALICE: IL VISUAL MERCHANDISING IN FARMACIA DIVENTA DIGITALE

“La diffusione dei sistemi digitali di visual merchandising in farmacia cambia l’approccio alla progettazione di architetti, consulenti e farmacisti stessi”.

LO STRUMENTO VIRTUALE DÀ ORDINE AL CATEGORY FARMACIA
Lo scaffale virtuale risolve questo problema, se a monte viene effettuata un’analisi del category farmacia esistente, del magazzino e degli obiettivi della farmacia. A valle del piano di riassortimento, lo strumento digitale restituisce un category farmacia sempre ordinato e di grande impatto. E questo indipendentemente dalla quantità e disponibilità immediata del prodotto stesso.

La rapidità e flessibilità di programmazione rendono semplice alternare nel palinsesto prodotti e comunicazioni di promozioni, giornate a tema e servizi farmacia. Si tratta quindi di uno strumento a 360°, un vero e proprio “assistente” al servizio di tutto lo staff della farmacia.

Lo spazio fisico di vendita può essere infatti dedicato ai settori ad alta specializzazione, nei quali il consiglio e il “contatto” con il prodotto sono imprescindibili.

L’integrazione fra prodotto fisico e visual merchandising digitale apre nuove possibilità per le farmacie con metrature ridotte. Diventa infatti possibile esporre di più e meglio, evitando l’effetto bazar generato dall’ansia di voler avere “un po’ di tutto”.

Seppur spinto da ottime intenzioni, questo approccio di assortimento si tramuta spesso in un disservizio agli occhi del cliente, costretto a muoversi fra microreparti di difficile individuazione, scarsamente comunicativi ed efficaci.

Il caso del Dott. Giannandrea Valletta, dell’omonima farmacia a Novi Ligure (AL), è emblematico: una zona vendita di soli 55mq capace, dopo la riorganizzazione digitale, di promuovere con successo reparti “voluminosi” come il senza glutine e la “terza età”, senza togliere spazio a dermocosmesi e fitoterapia, i core business della farmacia.

“L’installazione di due Rowa Vmotion al posto del classico retrobanco permette al mio staff di promuovere con successo i prodotti per celiaci, in particolar modo dei surgelati, altrimenti di difficile collocazione nella farmacia e di introdurre e testare le novità (prodotti/nuove aziende/settori commerciali) con grande visibilità e senza caricarsi di scorte.

Il retrobanco è la zona di massima visibilità e gestirla alternando facilmente comunicazione e prodotti porta un beneficio costante a tutte le nostre attività. In modo particolare per l’abbinamento prodotti + servizi offerti e per il cross-selling in farmacia.

UNA NUOVA COMUNICAZIONE IN FARMACIA
E’ stato fondamentale poter contare sulla consulenza integrata di creatività e di visual merchandising di MOBIL M e ViVendo, così come di formazione del team, per ottenere il massimo dai nostri Vmotion, sia come organizzazione che come qualità della comunicazione al consumatore”.

Grazie al Progetto ALICE, MOBIL M, insieme ai suoi partner ViVendo e Rosy Falcone Pharmacoaching ti offre un metodo di lavoro chiaro, definito nel tempo e negli argomenti trattati, per ottenere il massimo dalla tua farmacia e dai tuoi scaffali virtuali in meno di due mesi di lavoro.

Scarica la presentazione del Progetto ALICE e chiama per maggiori informazioni o per prendere un appuntamento.